Dipartimento di fisica Home Web Mail Universita' degli studi di Parma Computer Palmari Telefonini WAP  
Seminario
"Nanosistemi ibridi multifunzionali innovativi per applicazioni biomediche (BioNiMed)"

Relatore: Giancarlo Salviati- IMEM-CNR
Note: RINVIATO A DATA DA DESTINARSI

Aula Newton
14 Dicembre 2011 ore 16.30

Abstract
I campi di intervento delle nanoscienze spaziano dalle applicazioni mediche alle tecnologie dell’informazione, dalla produzione e conservazione dell’energia ai nanocompositi. Gli analisti stimano che tali prodotti rappresentano attualmente un mercato di circa 250 miliardi di euro e che tale valore potrebbe raggiungere e superare il migliaio di miliardi di euro oltre il 2011. Nel caso particolare delle applicazioni mediche e biomediche, i nanomateriali hanno un impatto potenzialmente significativo nella diagnosi e nella terapia delle malattie umane. Nello sviluppo di nuove metodologie per il trattamento antitumorale, uno degli argomenti di maggior interesse per la comunità scientifica e la società, è lo studio del trattamento selettivo delle cellule malate, dei meccanismi di penetrazione in tumori solidi di farmaci specifici e di nuove metodiche per il loro rilascio controllato attraverso stimoli esterni quale temperatura, campi magnetici, fotoni X etc.. Il presente progetto propone un approccio che utilizza sinergicamente ricerche in scienza dei materiali ed in bio-medicina, utilizzando competenze in fisica, chimica, tossicologia, oncologia, veterinaria e biologia. Esso si focalizza sulla modellazione e realizzazione su misura di una innovativa famiglia di nanosistemi ibridi multifunzionali organico/inorganico ottimizzati per protocolli di trattamento di processi degenerativi cellulari in tumori solidi. L’idea, sviluppata all’IMEM non è ancora esplorata nel panorama scientifico internazionale e si basa sull’accoppiamento di processi ossidativi ed ipertermici delle cellule tumorali con il valore aggiunto della tracciabilità dei nanosistemi. Un forte elemento di innovazione consiste nell’implementazione delle diverse funzionalità in un unico nano sistema ingegnerizzato sulla scala nanometrica. Il nanosistema iniziale è costituito da nanofili core shell di SiC/SiO2 la cui crescita è catalizzata da nano particelle metalliche e/o ossidi metallici, il tutto funzionalizzato con diverse metodiche mediante opportune molecole organiche. Con questo progetto si procederà alla realizzazione dei materiali, allo studio delle diverse proprietà e funzionalità, ed alla dimostrazione delle potenzialità terapeutiche. Di conseguenza il ruolo della componente medica sarà determinante per valutare la biocompatibilità e le modalità di attivazione controllata della citotossicità del nanosistema.