Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra  
ATTUALITA' SCIENTIFICA
DIVULGAZIONE
     
CERN
La violazione di CP.
Una nuova misura su uno dei segreti piu' riposti della natura
La violazione diretta della simmetria Carica-Parità (CP) spiega la preferenza della natura per la materia piuttosto che per l'antimateria. L'esperimento NA48 del CERN, al quale partecipano numerosi fisici italiani, ha annunciato la misura più precisa della quantità che descrive la violazione CP diretta nel decadimento delle particelle K neutre. La violazione di CP è stata osservata per la prima volta al laboratorio di Brookaven negli USA nel 1964 da Christenson, Cronin, Fitch e Turlay quando il loro esperimento, per il quale ricevettero il premio Nobel, mostrò che particelle K neutre di lunga vita media (KL) occasionalmente decadevano in due pioni attraverso un processo che violava CP. L'origine di questo processo è rimasta tuttavia misteriosa fino ad oggi. Per descrivere la violazione di CP nell'ambito della teoria delle interazioni deboli (l'attuale modello standard) è necessario dimostrare che la violazione avvenga attraverso un meccanismo diretto, come quello misurato dall'esperimento del CERN.
Clicca per ingrandire - L'esperimento NA48
L'esperimento NA48 del CERN
 
LINK CORRELATI