Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra  
ATTUALITA' SCIENTIFICA
DIVULGAZIONE
     
CERN
GRID Computing per l'analisi dei dati di LHC
Per gestire i dati che saranno generati dal Large Hadron Collider (LHC), il CERN di Ginevra e' partito con il progetto LHC Computing Grid (LCG).

Il Large Hadron Collider e' un acceleratore protoni ideato per raggiungere energie dell'ordine di migliaia di GeV (cioè migliaia di volte la massa a riposo del protone). Realizzerà collisioni frontali tra protoni e, in una seconda fase, tra ioni pesanti. Si prevede che l'acceleratore sarà operativo nel 2007.

I requisiti computazionali sono notevoli: verranno generati dai 12 ai 14 PetaByte (1 PetaByte = 1 Milione di GByte) ogni anno, e l'analisi dei dati richiedera' l'equivalente di circa 70.000 workstation . Per questo motivo LCG sara' un grid mondiale, che integrera' le risorse scientifiche di centri di ricerca europei, americani e asiatici.

Grid puo' essere definito come un "Middleware" che si pone tra Internet e le applicazioni dell'utente. Questo strato software determina quali sono le risorse (hardware, software, dati) che un determinato lavoro richiede, quindi localizza e utilizza la migliore risorsa disponibile su Grid per questa richiesta, in modo trasparente per l'utente. Una Grid deve quindi risolvere, su larga scala, problemi quali brokering (incontro domanda/offerta), autenticazione, autorizzazione, accounting, sicurezza, ecc.

Grid utilizza Internet come infrastruttura di rete, ma per poter gestire i dati di LHC occorre una rete ad altissime prestazioni. Per questo il Cern sta progettando nuove tecnologie di rete e il 20/4/04 ha stabilito il record del mondo di velocita' su Internet trasferendo l'equivalente di un DVD in meno di 10 secondi (6.25 Gb/sec su 11000km) tra la California ed il Cern.

La Grid attualmente utilizzata per LCG e' stata realizzata all'interno del progetto DataGrid, finanziato dalla comunita' Europea, a cui hanno partecipato 21 partner Europei. Il software (OpenSource) e' basato sul Globus Toolkit e su moduli software sviluppati appositamante dai parnter di DataGrid.

L'INFN ha avuto un roulo di primo piano nello sviluppo di alcune parti fondamentali del software e nella realizzazione di una Grid operativa su scala nazionale per il test delle applicazioni.

Nel mese di Maggio 2004 il progetto DataGrid ha terminato il suo mandato ed ha preso il via un nuovo progetto Europeo denominato Egee che ha il compito di realizzare una Grid operativa per la ricerca in Europa. LCG sara' uno dei progetti pilota che utilizzara' questa Grid per l'analisi dei propri dati.

 
LINK CORRELATI